Pittura, scultura e architettura hanno come tema comune il luogo e spesso interagiscono, si sostituiscono, si confondono. Gli artisti, per tendere alla perfezione nell’espressione, usano dei temi ricorrenti che spesso caratterizzano la loro opera. Quando questo tema è il luogo, il gioco si fa interessante. A seconda del luogo possono cambiare gli esiti, ma anche le premesse. Ecco perché sono nati PAESAGGI NEI LUOGHI e FORMENATURA.

FORMENATURA si rivolgono alla città, dove è profondo il solco fra luogo e paesaggio, fra uomo e natura. Con essi arte e natura misurano le loro possibilità negli spazi urbani, in porzioni di spazi urbani, modificandoli e rendendoli piacevolmente “abitabili”.

PAESAGGI NEI LUOGHI all’opposto si rivolgono a quei luoghi dove la natura prevale e il rapporto uomo-natura è completamente rovesciato. Sono luoghi ma non paesaggi: sarà anche attraverso l’intervento artistico che ne verranno esaltate le caratteristiche estetiche, per cui il luogo diventa paesaggio.